CHE BELLE LE BARBARE TETTE (ANCORCHE’ ROSSONERE)

Grandi manovre per gli aeroporti

Se gli aeroporti di Bergamo e Malpensa pensano a un potenziale grande futuro, Fiumicino lamenta un tragico presente. L’Air France (mediante email) fa sconti anche “in business”. Alla presentazione del Milan, dentro a una maglia rossonera attillata Barbara Berlusconi ha presentato un paio di tette di tutto riguardo. Il viola porta sfiga alla linea M5 della metro …. (nella foto… Pummarola Cubana….)

aeroporti
Le società aeroportuali Sacbo (Bergamo) e Sea (Malpensa e Linate) meditano di fondersi.
Dalla alleanza dei due aeroporti potrebbe nascere un “Polo aeroportuale” tra i più importanti nel mondo …
Sempre a proposito di aeroporti ce ne sono altri che invece di un potenziale grande futuro possono solo lamentare un tragico presente (o per meglio dire un passato assai prossimo).
A sentire tanti commenti di viaggiatori romani ‘super partes’ sembra che, per mesi, dopo il noto incendio in un’ala dell’aeroporto, Fiumicino si sia trasformato in una bolgia dantesca.

 

L’Air France (mediante email) fa sconti anche “in business” ….
Sarà, ma con quel che oggidì costa già viaggiare in ‘economy’ (soprattutto se comparato alle “Loucòs”) per non parlare di quanto scucire per “volare in business” l’offerta (grazie comunque) sa tanto di uno sconto sull’acquisto del caviale a chi si può si e no permettere di friggersi un etto di umili sardoni …

barbara_berlusconi_milan

Alla presentazione del Milan, dentro a una (attillata assai non meno che strettissima) maglia rossonera Barbara Berlusconi ha presentato un paio di tette di tutto riguardo, tali e tante da rendere quasi accettabili i due colori ricoprenti le vistosissime tette financo a uno Spigolatore interista.
Il quale (Spigolatore interista) si chiede perché mai invece di stare in tribuna Barbara non scende  in campo, ad esempio al posto di Montolivo, che oltre a giocare così così è pure senza tette. Unico problema per la Barbara con su quella maglietta (ma giudicherà l’arbitro, concedendo la segnatura o annullandola fischiando – alla vista di tanto ben di dio …): nel football è permesso segnare con la testa, ma il gol di tetta?

E’ iniziato il campionato di Calcio e la classifica (che nel rispetto dei più tradizionali valori sportivi non mente mai) sta già esprimendo il suo verdetto ….
In testa, solitaria, l’Inter, in coda le solite provinciali cosiddette di “seconda fascia” in lotta per evitare la retrocessione: Empoli, Carpi, Frosinone, Juventus…

Sarà il colore (Lilla, quindi un viola ‘debole’ più volgarmente “scacazzino” e si sa che il viola mena sfiga….) ma la Linea 5 (appunto M5) del Metrò di Milano finisce un po’ troppo sulla cronaca (mica allegra) milanese, oltretutto alla data e all’ora sbagliata (ma ‘sta piccola – e sorridente – “critica” non scalfisca la certezza che a Milano il Metrò funziona mentre a Roma … tiremm innanz …)…
Avente soprattutto il compito di portare i tifosi a San Siro (con tanto di Comune che invita a usarla, lasciando a casa l’auto… e blablabla….) la M5 s’è fermata, e vabbè solo per poco, 12 minuti tra le 19.08 e le 19.20, ma nell’ora più importante della sua neonata esistenza, per l’esattezza un’ora e mezza prima del derby Inter – Milan. Quando si dice la sfiga … (almeno per l’Inter, che avrà pur sì vinto sui rossoneri – forse distratti dalle tette della Barbara, chissà – ma per certo meritevoli di un trionfo sicuramente ben più consistente …).

expo-albero-della-vita

Grazie alla (ben nota) “interazione marinaresca greca che designa stupore” (ormai sulla bocca di tutti) enunciata in diretta da una delle due sullodate finaliste agli Us Open di Tennis di New York, il Corriere della Sera ha pensato bene di “sdoganare” un’ulteriore lettera dell’alfabeto (eliminando un asterisco) contenuta nella parola “misteriosa” …..
Corriere, sport, pag. 39, 14/9) da “’Ca***” miei” a “’Ca**i’ miei” (ma quant’è – ogni giorno di più – audace il massimo quotidiano del Belpaese!!!!….).

Il tempo passa (e le erbacce cominciano a godere….)….
Il tempo passa, la chiusura dell’Expò si avvicina, ma, sul futuro dell’area della rassegna mondiale proseguono – senza che si decida una beata fava – i blablabla  (per la Serie: l’albergo mai aperto, e poi demolito, costruito a Milano per i Mondiali di Calcio; la stazione del metrò aperta e subito chiusa, a Roma, per una vicenda sportiva ormai dimenticata.

2018-04-26T10:06:59+00:0020 Set, 2015|Gossip|0 commenti

Lascia un commento